Recensioni

Nel blu tra il cielo e il mare, Susan Abulhawa

Trama:  Il romanzo si apre con la voce narrante di Khaled che racconta la sua storia e quella delle donne della sua famiglia. Una storia che ha inizio settant’anni prima, a Beit Daras, sulla via che dalla Palestina conduce verso Il Cairo.

Recensione: Attraverso la voce di Khaled l’autrice ci racconta la storia di una famiglia palestinese e delle sue donne, una storia tra realtà e superstizione, dove il malocchio, gli spiriti e i jinn fanno parte della quotidianità. La storia è scandita dai tragici fatti delle guerre arabo-israeliane che ebbero inizio nel  1948, anno della Nakba, che sconvolgerà per sempre la vita di questa famiglia, costretta a fuggire dal paese in cui abita perché viene distrutto dai bombardamenti israeliani. Una storia che ci porta a scoprire un mondo che spesso appare lontano, un conflitto che non ha ancora trovato soluzione, un popolo che è ancora prigioniero, e lo fa attraverso le storie di queste donne. Un libro che colpisce al cuore, che fa riflettere, che fa piangere. Da leggere, assolutamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...