Recensioni

Il mare nasconde le stelle, Francesca Barra

Trama: Il sogno di Remon è cercare la libertà. Ma è solo un ragazzo di quattordici anni e da giorni è su una barca, infreddolito e affamato. Il mare è una distesa infinita davanti a lui. Il rumore della paura è assordante in quel silenzio. Eppure Remon non si sente solo. Guarda il cielo e affida i suoi sogni alle stelle. Non sa dove è diretto. Sa bene da cosa sta fuggendo. Dal suo paese, l’Egitto. Dall’odio e dalla intolleranza che hanno cambiato la sua vita all’improvviso. Perché Remon è cristiano e non è più libero di giocare per le strade, di andare a scuola, di pregare Dio. È stato costretto a scappare senza dire addio alla sua famiglia. Nei suoi occhi, troppo giovani per aver visto già tanto dolore, rivede i momenti felici con loro: gli abbracci di sua madre, le chiacchiere con suo padre, le risate con suo fratello. Tutto ora appare così lontano. Ora che il suo viaggio è finito e una terra sconosciuta lo accoglie: l’Italia. Remon non si aspetta più nulla dal futuro. Eppure i miracoli possono accadere. Perché basta poco per sentirsi di nuovo a casa. Basta l’affetto di amici inaspettati. Basta l’appoggio di insegnanti che credono in te. Basta l’impegno e la passione per lo studio. Remon giorno dopo giorno ritrova la speranza e il coraggio di sorridere ancora. Senza dimenticare il passato. Senza dimenticare da dove viene. Ma forte di una nuova scoperta: a volte anche dal mare si può volare.

Tratto dal libro: “ Quando le persone sono carine con te, se non ti confondono nella massa ma ti rispettano, ti consegnano uno spazio, si fidano di te, ti affidano delle responsabilità, diventa tutto più facile. […]Quando queste piccole cose accadono ti senti importante, utile. quando cominci a essere non solo un numero, ma anche una storia che si ascolta e si cerca di comprendere. Quando ti guardano senza disprezzo.”

Recensione: Il libro racconta la storia di Remon, un giovane egiziano che scappa dalla sua terra e che affronta il cosiddetto viaggio della speranza senza nessuno. Remon è uno dei tanti minori non accompagnati che sbarcano in Italia con un sogno, quello di avere la libertà che nel loro Paese di origine gli viene negata. Un libro importante per capire che dietro i numeri degli sbarchi sentiti ai tg o letti sul giornale ci sono persone, storie, sogni, che meritano rispetto. Remon e le sue difficoltà, prima in Egitto, poi nel viaggio, poi in Italia, arrivano al cuore tanto che finito il libro si vorrebbe essere amici di Remon, per sapere come procede la scuola e se i suoi sogni si stanno pian piano realizzando. Una storia bella, di speranza, necessaria per ritrovare un’umanità che spesso si perde quando si parla di numeri e non di persone.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...