Recensioni

Olga di carta. Il viaggio straordinario, Elisabetta Gnone

Olga di carta_Sovra.inddTrama: Olga Papel è una ragazzina esile come un ramoscello e ha una dote speciale: sa raccontare incredibili storie, che dice d’aver vissuto personalmente e in cui può capitare che un tasso sappia parlare, un coniglio faccia il barcaiolo e un orso voglia essere sarto. Vero? Falso? La saggia Tomeo, barbiera del villaggio, sostiene che Olga crei le sue storie intorno ai fantasmi dell’infanzia, intrappolandoli in mondi chiusi perché non facciano più paura. Per questo i racconti di Olga hanno tanto successo: perché sconfiggono mostri che in realtà spaventano tutti, piccoli e grandi. Un giorno, per consolare il suo amico Bruco, dal carattere fragile, Olga decide di raccontargli la storia della bambina di carta che partì dal suo villaggio per andare a chiedere alla maga Ausolia di trasformarla in una bambina normale, di carne e ossa. Il viaggio fu lungo e avventuroso: Olga s’imbatté in un venditore di tracce, prese un passaggio da un ragazzo che viveva a bordo di una mongolfiera e da un altro che attraversava il mare a remi. Più volte rischiò la vita, si perse, ma fu trovata da un circo. E quando infine trovò la maga, solo allora la bambina di carta comprese quante cose fosse riuscita a fare…

Recensione: A primo impatto questo libro potrebbe sembrare un classico libro per bambini, in realtà la storia di Olga è una storia che si può leggere davvero a qualsiasi età, perché in qualsiasi periodo della vita in cui lo si legga, il libro ti insegna qualcosa. Olga di carta narra la storia di Olga Papel, una ragazzina esile che ama raccontare storie, e la storia di Olga di carta, una bambina di carta nata in inverno nel villaggio di Montetabà. Nelle sue storie Olga Papel inserisce tutte le paure e i mostri che popolano la sua vita, in modo da affrontarli e sconfiggerli. Olga decide di raccontare la storia della bambina di carta per consolare il suo amico Bruco, vittima di alcuni bambini che lo prendevano in giro. Durante il suo fantastico e lungo viaggio Olga di carta incontrerà una serie di personaggi strambi che l’aiutano a capire il suo vero valore: il cercatore di tracce la farà riflettere su quale sia la propria dote; Melo, il ragazzo della mongolfiera, le farà notare come non esista la normalità; mentre i personaggi del circo le faranno capire cos’è la vera amicizia . La bambina di carta, partita con l’intento di cercare la maga Ausolia per chiederle di essere trasformata in una bambina di carne ossa, alla fine del suo viaggio scoprirà di essere molto di più che una bambina fatta solo di carta e che essere diversi non è poi così catastrofico. Un libro che fa sognare ma anche riflettere sulle proprie doti, sulla diversità, l’unicità e  l’amicizia. Assolutamente consigliato, non solo per le belle parole ma anche per le stupende (anche se poche) illustrazioni presenti nel libro.

Tratto dal libro: «Sono diversa!»«Siamo tutti diversi in questo mondo» disse Melo. Poi precisò: «Da vicino, perché da lontano, invece, siamo tutti uguali. Per questo io sto in aria».

2 thoughts on “Olga di carta. Il viaggio straordinario, Elisabetta Gnone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...