Recensioni

Recensione | Lo stupore di una notte di luce, Clara Sanchez

Buongiorno! Lo stupore di una notte di luce è l’attesissimo seguito del Profumo delle foglie di limone di Clara Sanchez, ed è uscito in libreria il 12 Settembre. L’ho letto e ho scritto la recensione per ThrillerNord, se ve la foste persa ve la ripropongo anche qui sul blog! Io l’ho adorato, e voi?

copia-di-9788811672333Trama: È una notte stranamente luminosa. Una notte in cui il buio non può più nascondere nulla. Lo sa bene Sandra mentre guarda suo figlio che dorme accanto a lei. Ha fatto il possibile per proteggerlo. Ma nessuno è mai davvero al sicuro. Soprattutto ora che ha trovato nella borsa dell’asilo un biglietto. All’interno poche parole che possono venire solo dal suo passato: “Dov’ è Julian?”. All’improvviso il castello che ha costruito crolla pezzo dopo pezzo: il bambino è in pericolo. Sandra deve tornare dove tutto è iniziato. Dove ha scoperto che la verità può essere peggio di un incubo. Dove ha incontrato due vecchietti che l’hanno accolta come una figlia, ma che in realtà erano due nazisti con le mani sporche di sangue innocente che inseguivano ancora i loro ideali crudeli e spietati. È stato Julian ad aiutarla a capire chi erano veramente. Lui che, sopravvissuto a Mauthausen, ha cercato di scovare quei criminali ancora in libertà. Lui ora è l’unico che può conoscere chi ha scritto quel biglietto e perché. Julian sa che la sua lotta non è finita, che i nazisti non si sono mai arresi. Si nascondono dietro nuovi segreti e tradimenti. Dietro minacce sempre più pericolose. E quando il figlio di Sandra viene rapito, l’uomo sente che bisogna fare qualcosa e in fretta. Perché in gioco c’è la vita di un bambino. Ma non solo. C’è una sete di giustizia che non può essere messa a tacere ancora. Chi ha sbagliato deve essere punito. Nessun innocente deve più farlo al posto loro.

Recensione: Lo stupore di una notte di luce è l’atteso seguito del libro Il profumo delle foglie di limone, pubblicato nel 2011.
I protagonisti principali del primo libro erano Sandra e Julian, la prima una giovane ragazza incinta, e il secondo un anziano sopravvissuto al campo di concentramento di Mauthausen.
Le vite dei due si incrociarono sulla Costa Blanca, dove Sandra si trovava in vacanza e Julian era a caccia di ex nazisti.
Lo stupore di una notte di luce ha nuovamente come protagonisti principali Sandra e Julian, ai quali si aggiungono Santi, il ragazzo col quale Sandra ha avuto un figlio, e Lucy, l’attuale compagna di Santi.
Sandra in questo libro appare cambiata, ha dato alla luce suo figlio Janin ed è molto maturata, ha abbandonato la Sandra ribelle per lasciare spazio a una Sandra più composta e sobria.
Quando trova nello zainetto del figlio un biglietto in cui si chiede di Julian, Sandra si ritrova davanti il passato dal quale era scappata, e si trova costretta a tornare nella casetta al mare da dove tutto aveva avuto inizio.
Sandra torna quindi a Dianium con Santi e Janin, e riesce a mettersi in contatto con Julian, il quale è sempre restato lì, in una residenza per anziani dove vive anche il Macellaio di Mauthausen, una delle menti della Confraternita.
Quando il figlio di Sandra viene rapito, i due capiscono subito che i loro vecchi nemici sono tornati alla carica e vogliono solo una cosa, o meglio, una persona: Julian.
Prima di consegnarsi ai nemici Julian deve però capire cosa cercano i nazisti e cosa pensano che lui sappia, inizierà così una serie di indagini che lo porteranno a scoprire un’inaspettata realtà.

La storia mette in evidenza come dal passato non si possa scappare e come l’amore e la paura di perdere quel che di più caro si ha al mondo possano portare una persona a cambiare, a superare il limite, a passare dalla parte dei cattivi.
La scrittrice ci riporta dentro il mondo della Confraternita, tra vecchi nazisti e nuovi adepti che vogliono prendere il potere. La confraternita sta cercando di rinascere dalle ceneri ed è giunto il momento per Julian di fare i conti col passato e di punire chi nella sua vita ha fatto solo del male.
Clara Sanchez, come nel libro precedente, alterna i punti di vista dei protagonisti, tenendo in questo modo i lettori incollati al libro. Se avete già letto Il profumo delle foglie di limone non potete lasciarvi sfuggire anche il suo seguito, il quale non delude assolutamente le aspettative.

Tratto dal libro: “Esiste un male che è peggiore del male, lo sorpassa e si addentra in una profondità senza legge. Qualcosa che assomiglia al colore nero assoluto, che non può essere attraversato da nessun tipo di raggio. Il male assoluto camuffato da bene, che continua a regnare tra di noi quando crediamo che il male in sé sia sotto controllo. Sarà possibile un giorno mettervi fine una volta per tutte?”

One thought on “Recensione | Lo stupore di una notte di luce, Clara Sanchez

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...