Recensioni

Recensione | Tra i malvagi, Linda Castillo

Buon lunedì! Se non avete ancora letto la recensione di Tra i malvagi di Linda Castillo che ho scritto per ThrillerNord, eccola qui anche sul blog! Avete mai letto qualcosa di quest’autrice?

Trama9788866882992_0_0_300_80: Il ritrovamento del corpo senza vita di Rachel Esh, una quindicenne appartenente alla comunità amish di Roaring Springs, sconvolge l’apparente normalità di una contea sperduta tra i boschi dell’Ohio. Kate Burkholder, stimato capo della polizia di Painters Mill e profonda conoscitrice di quella gente, viene contattata dallo sceriffo della contea, incapace di valicare il muro di segreti e menzogne dietro il quale la comunità si è trincerata. Per far luce sul caso, Kate dovrà fingersi una vedova amish arrivata a Roaring Springs in cerca di una nuova vita e penetrare le foschie di quel mondo parallelo, imprigionato tra le trame dell’austero vescovo Eli Schrock e dei suoi fedeli, pervasi da una devozione cieca e da una riservatezza che rasenta l’omertà. Quella che si paleserà ai suoi occhi sarà una realtà fittizia, costruita su menzogne e omissioni, e insanguinata da delitti efferati e scioccanti. Perché la morte di Rachel Esh è soltanto la punta di un iceberg pronto a sgretolarsi sotto i piedi di chiunque cerchi di portare luce in quell’oscurità.

Recensione: Tra i malvagi è l’ottavo volume della serie dedicata al capo della polizia Kate Burkholder, una giovane donna nata e cresciuta Amish, e che ora indaga sui crimini che avvengono nella sua vecchia comunità.
Stavolta Kate viene contattata dallo sceriffo della contea per cercare di dare una svolta alle indagini sulla morte di una quindicenne, il cui corpo è stato trovato in mezzo ai boschi dell’Ohio, dove risiede la comunità Amish di Roaring Springs.
Per scoprire la verità Kate si finge una vedova amish arrivata in città in cerca di una nuova vita e di un vescovo più intransigente di quello passato.
È proprio intorno alla figura del vescovo, Eli Schrock, che aleggiano i sospetti per la morte della giovane ragazza.
Le indagini per Kate appaiano fin da subito difficoltose, la comunità è infatti stretta attorno al suo vescovo ed è diffidente con la nuova arrivata che pone un po’ troppe domande, domande che porteranno Kate a trovarsi in pericolo di vita più di una volta.
L’indagine, oltre che necessaria, è anche l’occasione per conoscere meglio la comunità amish, la vera protagonista della storia.
L’autrice infatti attraverso le descrizioni dei personaggi e del loro stile di vita riesce ad accompagnare il lettore all’interno di una comunità tanto chiusa quanto buona e ospitale, che non per questo è esente da portare dentro di sé il male.
La morte della quindicenne non è altro che la punta dell’ iceberg, e Kate scoprirà ben presto e a sue spese che la faccenda è molto più complessa del previsto…

La storia scorre veloce tra reticenza, omertà, menzogne e punizioni al limite dell’umano.
Un libro assolutamente consigliato!

Tratto dal libro: “È proprio questo il punto quando si ama qualcuno. Non si è più in possesso del proprio cuore, e quel piccolo organo che palpita ci si può rivoltare contro senza preavviso e farci a brandelli dall’interno.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...