Recensioni

Recensione | Harry Potter e la maledizione dell’erede

7325712Trama: È sempre stato difficile essere Harry Potter e non è molto più facile ora che è un impiegato del Ministero della Magia oberato di lavoro, marito e padre di tre figli in età scolare. Mentre Harry Potter fa i conti con un passato che si rifiuta di rimanere tale, il secondogenito Albus deve lottare con il peso dell’eredità famigliare che non ha mai voluto. Il passato e il presente si fondono minacciosamente e padre e figlio apprendono una scomoda verità: talvolta l’oscurità proviene da luoghi inaspettati.

Recensione: Harry Potter e la maledizione dell’erede è l’ottava storia della serie dedicata a Harry Potter e la prima ad essere rappresentata in teatro. Specifichiamo subito che non è un romanzo, bensì la trasposizione del testo teatrale. Non aspettatevi le descrizioni a cui ci ha abituati la Rowling, qui per entrare nel libro dovete usare molta immaginazione. Harry Potter e la maledizione dell’erede è un balzo nel passato, già nel primo atto ci troviamo catapultati nell’affollatissima stazione nella quale James e Albus Potter sono pronti a partire per Hogwarts accompagnati dal padre Harry, che ormai è un uomo di 37 anni. Albus, il suo secondogenito, insieme a Scorpius, figlio di Draco, sono i protagonisti principali del libro; i due stringono amicizia sull’ Hogwarts Express e diventano subito inseparabili. Proprio loro, a causa di qualche leggerezza di troppo, ci faranno tornare indietro nel tempo a ritrovare vecchi amici che ormai credevamo scomparsi. Ma si sa, mai giocare con il passato se non si vogliono fare danni nel presente…

Il libro, dopo le prime difficoltà iniziali nel leggere un testo teatrale, scorre veloce  e lo si legge davvero in poco tempo. A suo favore c’è il farci tornare nel magico mondo di Hogwarts, farci scoprire che fine hanno fatto dopo tanti anni Draco, Ron, Hermione e Harry, farci capire meglio alcuni personaggi e presentarci i nuovi arrivati. A suo sfavore c’è sicuramente la traduzione che non mi ha convinto, inoltre in alcuni punti ho trovato i dialoghi davvero stucchevoli, soprattutto quelli tra Albus e Scorpius. Dovete leggerlo? Alcuni l’hanno amato, altri odiato, ma se siete sinceramente fan del piccolo maghetto che ha accompagnato la vostra infanzia, bè, non potete non averlo tra gli scaffali!

One thought on “Recensione | Harry Potter e la maledizione dell’erede

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...