Recensioni

Recensione | Il giardino delle farfalle, Dot Hutchison

Buongiorno ragazzi! Ieri, sul sito ThrillerNord, col quale collaboro, è uscita la mia recensione di Il giardino delle farfalle di Dot Hutchison, se non l’avete ancora letta, ve la posto qui sotto insieme alla trama!

Fatemi sapere nei commenti se avete letto il libro e che cosa ne pensate.

il-giardino-delle-farfalle-dot-hutchisonTitolo: Il giardino delle farfalle
Autore: Dot Hutchison
Editore: Newton Compton
Pagine: 336
Prezzo: € 8,42 (Ibs)

Trama: Vicino a un palazzo isolato c’è un bellissimo giardino dove è possibile trovare fiori lussureggianti, alberi che regalano un’ombra gentile e… una collezione di preziose “farfalle”: giovani donne rapite e tatuate in modo da farle assomigliare a dei veri lepidotteri. A guardia di questo posto da brividi c’è il Giardiniere, un uomo brutale e contorto, ossessionato dalla cattura e dalla conservazione dei suoi esemplari unici. Quando il giardino viene scoperto dalla polizia, l’unica sopravvissuta viene messa in salvo e poi interrogata. Gli agenti dell’FBI Victor Hannover e Brandon Eddison hanno il compito di mettere insieme i pezzi di uno dei più complicati rompicapo della loro carriera.

Recensione: Il giardino delle farfalle racconta la storia di un particolare giardino nascosto al pubblico, del suo giardiniere e delle sue farfalle, giovani donne rapite e segregate in nome di una passione piuttosto macabra. Il libro si apre con quella che è la principale protagonista, Maya, la quale si trova nella stanza degli interrogatori dell’Fbi in attesa di parlare con gli agenti Victor Hannover e Brandon Eddison, il cui compito è scoprire se la ragazza è una vittima o se, invece, è implicata nel contorto caso che stanno affrontando.

Attraverso le parole di Maya, una giovane dal passato difficile, ci addentriamo piano piano nel giardino, un luogo paradisiaco con fiori, alberi e grotte. Un paradiso, se non fosse che le abitanti del giardino sono giovani ragazze rapite, che hanno subito qualsiasi tipo di violenza e che sono ridotte in schiavitù dal Giardiniere, un uomo talmente psicotico da pensare di fare del bene alle sue farfalle. Il racconto, che si snoda tra riferimenti al passato di Maya e alla sua vita all’interno del giardino, è ricco di particolari raccapriccianti, per questo il lettore riesce ad immedesimarsi fin da subito nella vicenda e viene trasportato nel mondo parallelo del Giardiniere.

Non definirei questo libro un vero e proprio thriller, non c’è suspense, non c’è adrenalina, e si sa sin da subito che le vittime vengono tratte in salvo. È piuttosto un racconto preciso e inquietante grazie al quale si arriverà a scoprire tutta la verità sul caso. Quello di Dot Hutchison è un libro originale e mai scontato, un racconto caratterizzato dalla scrittura scorrevole e dettagliata, da tinte noir, dalla pesantezza e dal senso di impotenza che aleggia in tutto il libro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...